skip to Main Content
blank

Cosa significa certificazione elettrici per il cablaggio elettrico?

Le installazioni elettriche sono elementi cruciali di qualsiasi casa o azienda moderna. Ma sono anche complessi e, potenzialmente, pericolosi. Ed è per questo che è fondamentale che un professionista intraprenda sempre questi lavori. Forse ti starai chiedendo come viene definito un appaltatore elettrico professionista ed è un’ottima domanda. La risposta è anche sorprendentemente semplice: sono definiti dalle loro certificazione elettrici. Queste certificazione e standard sottolineano le credenziali di un appaltatore ed è importante che tu acquisisca familiarità con esse.

Cos’è il certificato di conformità?

Certificazione Elettrici

Il certificato di conformità degli impianti elettrici, comunemente chiamato anche certificato di collaudo elettrico, garantisce il rispetto delle norme di sicurezza a norma di legge, riguardanti la loro installazione sia in strutture private che aziendali. Deve essere rilasciato dai tecnici che eseguono i lavori, qualunque sia il tipo di impianto elettrico coinvolto.

Come funziona il rilascio della certificazione dell’impianto elettrico?

La certificazione dell’impianto elettrico è obbligatoriamente rilasciata dal responsabile dell’azienda che modifica o installa l’impianto. Deve includere non solo “conformità” in sé, ma anche alcuni allegati obbligatori.

Per la predisposizione del documento è possibile utilizzare un modello standard a norma di legge, che prevede la compilazione di alcuni dati riguardanti il ​​tipo di impianto, le credenziali del tecnico addetto all’installazione, i dati del proprietario dell’abitazione o del azienda interessata, l’ubicazione dell’impianto installato, i materiali utilizzati e le normative applicabili. Comprende inoltre una serie di documenti allegati obbligatori: il progetto oi piani di lavoro, la registrazione dell’azienda coinvolta nell’installazione dell’impianto elettrico e l’elenco dei materiali utilizzati.

Il certificato di conformità dell’impianto elettrico deve essere redatto in triplice copia, una per il proprietario, una per il cliente. È importante che sia timbrato e firmato sia dal legale rappresentante dell’azienda che dal responsabile tecnico.

Rilascio della certificazione di conformità

Ma come funziona la certificazione elettrici di un impianto elettrico fatta dai professionisti? Gli elettricisti hanno una profonda conoscenza della normativa vigente e si impegnano a tenersi aggiornati in caso di modifiche o nuove normative. Una volta raggiunto il luogo da esaminare, gli elettricisti prendono in considerazione il consumo di grandi e piccoli elettrodomestici o dispositivi elettronici. Se il consumo è troppo alto o ci sono disaccordi significa che l’impianto è troppo vecchio, quindi probabilmente non a norma.

Si effettua una seconda ispezione sulla tensione generale nelle sezioni visibili. Se gli squilibri tra le varie prese sono troppo alti significa che c’è una grande differenza di tensione tra i luoghi dell’ambiente analizzato, quindi probabilmente la corrente arriva in modo diverso ad ogni presa.
Se tutte le valutazioni danno esito positivo, la licenza viene rilasciata e l’impianto elettrico viene dichiarato perfettamente conforme. Per portare a norma l’impianto, infatti, è necessario un lavoro molto profondo, tra cui opere murarie e rifacimento di ambienti parzialmente disincarnati in sostituzione dell’impianto elettrico.

Altre volte capita che le masse non siano sufficienti in proporzione alla tensione accumulata dagli apparecchi di quell’ambiente, quindi bisogna modificare l’intera taratura dell’impianto elettrico. In ogni caso, gli elettricisti a Rimini sono a disposizione del cliente per prendersi cura della sua salute e sicurezza, consentendo un modo semplice e trasparente di visionare e prenotare il servizio.

CHIAMA 05411648240